Comune di San Marco la Catola (Fg) - Sito Istituzionale

  • Martedi, 21 novembre 2017

Sei in: Homepage / Notizie / SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PER L'ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE INIZIATIVA OCCUPAZIONE GIOVANI (PON IOG) 2014/2015 NELLA REGIONE PUGLIA.

Notizie

Dettaglio notizia

 

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PER L'ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE INIZIATIVA OCCUPAZIONE GIOVANI (PON IOG) 2014/2015 NELLA REGIONE PUGLIA.

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PER L'ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE INIZIATIVA OCCUPAZIONE GIOVANI (PON IOG) 2014/2015 NELLA REGIONE PUGLIA. Categoria: Avvisi
Data: 14/05/2015 ore 17:06:02



 

 In attuazione  del Bando per la selezione di n. 554 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale, presentati dagli Enti iscritti all’Albo Regionale per l’attuazione del programma “Garanzia Giovani” da realizzarsi nella Regione Puglia, 

                                                                      SI  RENDE NOTO 

Che il  progetto di Servizio Civile Nazionale “AG Insieme”, presentato da questo Comune a valere sulla misura Garanzia Giovani, è stato ammesso alla “valutazione di idoneità”.

Il progetto prevede l’impiego di n. 4 volontari; la durata del servizio è di 12 mesi, con un impegno settimanale di 30 ore. Gli obiettivi individuati nel progetto, i destinatari e le attività programmate sono di seguito specificate:

-per gli anziani autosufficienti ci si prefigge di promuovere la vita di relazione e l’integrazione sociale, soprattutto per gli anziani con “insufficiente” sistema relazionale attraverso la partecipazione degli anziani alle iniziative sociali e culturali;

- favorire l’autonomia degli anziani non autosufficienti nell’usufruire dei servizi quotidiani ai quali saranno rivolte le attività a domicilio(pagamento di bollette,piccole spese presso negozi, ricette medico curante, prelievo di medicinali presso la farmacia);

-ai giovani saranno rivolte le attività e iniziative finalizzate all’approfondimento degli interessi e delle problematiche giovanili;

- per i minori in situazione di disagio e non,  il progetto si prefigge di creare con  interventi flessibili, in tempi e luoghi adeguati ai ritmi di vita dei minori, attività di socializzazione ed educative, offrire assistenza culturale ed educativa in ambito extrascolastico esplicando attività di doposcuola; attività che saranno attuate dopo la chiusura delle scuole.  












 



Documenti disponibili per il download e la consultazione: