Comune di San Marco la Catola (Fg) - Sito Istituzionale

  • Venerdi, 21 settembre 2018

Sei in: Homepage / Notizie / Strada Provinciale 2: Incontro con l'assessore provinciale Domenico Farina

Notizie

Dettaglio notizia

 

Strada Provinciale 2: Incontro con l'assessore provinciale Domenico Farina

Strada Provinciale 2: Incontro con l'assessore provinciale Domenico Farina Categoria: Altro
Data: 29/07/2011 ore 18:31:33

venerdì, 29 luglio 2011 ore 16:50

Piano Straordinario di Viabilità Regionale "Strada Facendo": le richieste della Provincia di Foggia alla Regione Puglia Questa mattina vertice tra l'assessore provinciale ai Lavori Pubblici e i sindaci della Capitanata  di Caterina Venece - A +      Crea PDF    Commenti (0)   Mi piace (1)  Immediato sblocco dei 6 milioni 500mila euro della cosiddetta "quota di premialità", assegnazione alla Provincia delle economie di gara per il loro reimpiego, disposizione della possibilità di trasferire alle Province "virtuose" sul piano della spesa i finanziamenti eventualmente revocati alle Amministrazioni provinciali non in grado di aggiudicare i lavori della vecchia programmazione 2007 entro il 31 dicembre 2011. È il "pacchetto" di richieste che la Provincia di Foggia inoltrerà alla Regione Puglia con riferimento al Programma Straordinario di Viabilità Regionale "Strada Facendo", oggetto questa mattina a Palazzo Dogana di un vertice tra l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Domenico Farina, ed i sindaci della Capitanata. L’incontro, che ha affrontato in modo dettagliato ed articolato le caratteristiche del programma regionale, i criteri di valutazione dei progetti e di attribuzione del punteggio si è concluso con la proposta dell’assessore Farina di sintetizzare in un documento sottoscritto dalla Provincia di Foggia e dai primi cittadini le richieste del territorio di Capitanata rispetto al tema della manutenzione della sua rete viaria.
«È stato un incontro importante – commenta l’assessore Farina – che ci ha permesso di fare chiarezza su alcuni equivoci e malintesi che in queste ultime settimane hanno attributo alla Provincia di Foggia responsabilità che invece sono completamente e totalmente in capo alla Regione Puglia per ciò che riguarda la selezione dei progetti ammessi a finanziamento». Nel corso della riunione, cui ha preso parte anche l’assessore provinciale al Bilancio e ai Piccoli Comuni, Matteo Cannarozzi de Grazia, l’assessore Farina ha ribadito le perplessità e le contestazioni già manifestate più volte ed in numerose sedi. «Fermo restando che il Programma Regionale ci offre la possibilità di utilizzare i circa 21 milioni di euro di fondi statali a favore della messa in sicurezza delle nostre arterie stradali – afferma Farina – non è possibile sottacere la delusione per come i finanziamenti sono stati distribuiti dalla Regione Puglia. La percentuale di finanziamenti attribuiti alla Provincia di Foggia nella precedente programmazione, formulata su un monte di risorse economiche pari a 86 milioni di euro, fu infatti del 31,82%, per complessivi 27 milioni 380mila euro. Oggi, invece, su un monte economico di 100 milioni di euro alla Capitanata vengono riconosciuti 21 milioni 880mila euro, pari al 21,88%. È francamente difficile riuscire a comprendere come sia possibile che la Provincia di Foggia abbia ricevuto un finanziamento complessivo più basso di quello ottenuto da altre Province, nonostante la nostra sia titolare di qualcosa come 2mila 800 chilometri di strade, per lo più in ambito montuoso».

Tutti i sindaci presenti al vertice hanno concordato dunque sulla necessità di incalzare la Giunta regionale attraverso la formulazione di proposte in grado di attivare una formula di "premialità" per le amministrazioni virtuose. «Se per davvero la Regione Puglia considera la serietà amministrativa un valore – evidenzia Farina – è bene che si attrezzi affinché chi come noi sta dimostrando con i fatti di essere in grado di spendere presto e bene le risorse finanziarie sia premiato anche sul fronte economico. Quella di Foggia è infatti l’unica Provincia della Puglia ad aver trasmesso a Bari, con un anticipo di circa 200 giorni sul cronoprogramma stilato dalla Giunta regionale, l’elenco completo dei progetti esecutivi per gli interventi ammessi a finanziamento».

«Occorre dunque – conclude Farina – che in tempi rapidi si provveda allo sblocco dei 6 milioni 500mila euro della quota di premialità, in modo da poter far partire rapidamente tutti i progetti ammessi a finanziamento, chiarendo contestualmente che le economie di gara sono assegnate immediatamente alle Province anziché tornare alla Regione e, soprattutto, che si provveda ad integrare il dispositivo della delibera regionale che prevede la revoca dei finanziamenti assegnati alle Amministrazioni provinciali che non abbiano aggiudicato alla data del 31 dicembre 2011 i lavori finanziati con la programmazione 2007, disponendo espressamente di assegnare queste risorse alle Province capaci di spendere, tra le quali c’è quella di Foggia».

Questo articolo è sotto licenza Creative Commons.